direttive anticipate e gli agenti di assistenza sanitaria: essere un agente di assistenza sanitaria

Accettando la nomina di essere un agente di assistenza sanitaria è un modo di affermare l’importanza del vostro rapporto con la persona che nomina. Tuttavia, accettando un appuntamento richiede un’attenta considerazione sul fatto che si può svolgere il ruolo in modo appropriato. Agendo come un agente di assistenza sanitaria comporta importanti responsabilità e deve essere considerato come un onore essere data tale fiducia.

Ci sono anche ragioni pratiche per accettare la nomina formale come agente. Se sei il parente più prossimo al paziente, si può aspettare di essere la persona che gli operatori sanitari dovranno guardare per consenso o decisioni se il paziente non li può fare. Tuttavia, alcune leggi dello stato limite di questo processo decisionale informale, in particolare nei casi di decisioni di rinunciare o ritirare il trattamento. Senza una nomina formale si può essere in grado di dare il consenso al trattamento, ma non rifiutarla o lo hanno fermato, anche se si sa che è indesiderato. Per assistere impotenti a guardare qualcuno che ami essere trattata in un modo si sa che la persona non avrebbe voluto può essere un’esperienza molto dolorosa.

Se c’è un conflitto tra i membri della famiglia e nessun agente è stato designato, fornitori di servizi sanitari saranno normalmente continueranno tutto il trattamento fino alla risoluzione del conflitto. Anche se sei la persona che conosce il paziente migliore e quello nel quale il paziente ha confidato, si può essere in grado di parlare per il paziente se non si è l’agente legalmente designata. Si può essere escluso dalle decisioni, soprattutto se non sei un parente stretto. Non è raro oggi per un amico per essere più vicini ad una persona di membri della famiglia che possono vivere lontano. Se sei un agente di assistenza sanitaria formalmente nominato, la vostra autorità ha la priorità su tutti gli altri, compresi i membri della famiglia.

Come l’agente di assistenza sanitaria si ha il potere di prendere decisioni mediche se il paziente perde la capacità di farli. A meno che il potere di agire è limitata dal paziente o dalla legge dello stato, è possibile effettuare normalmente tutte le decisioni mediche per il paziente, non solo le decisioni di fine vita. Nella maggior parte degli stati, come l’agente di assistenza sanitaria si può anche parlare per il paziente, anche se lui o lei diventa incapace temporaneamente come potrebbe verificarsi dopo un incidente. In generale, si può parlare per il paziente, solo fino a quando il paziente non è in grado di prendere decisioni.